Il ventennio al muro: può il restauro conservativo di una pagina di storia ormai passata diventare propellente per implementare un turismo sostenibile?

Al quesito insito nel titolo di questo post non c’è a mio avviso che una sola risposta retorica!

Non siamo a Predappio, ma in un piccolo centro ultrapaesano dove già l’essere “provinciale” è sintomo di estrema emancipazione, quindi proporre, come ho fatto in più occasioni ufficiosamente, il restauro dei segni del ventennio fascista sulle architetture del paese, senza alcun richiamo a vecchi retaggi politici, porterebbe inevitabilmente a montare il caso mediatico con risvolti interessanti; ma si avrebbe il coraggio di osare tanto?

[… oltre a notare che i materiali usati un tempo erano di gran lunga superiori a quelli di oggi: più e più volte si è cercato di cancellarli, ma sono sempre riaffiorati!]

10 Risposte to “Il Ventennio”

  1. Francesco Says:

    DUCE DUCE DUCE!!!
    😀

    Venite ai Morelli a Cosenza… altro che predappio… erano avantissimi!

    Saluti

    Kekko

  2. michele Says:

    come sempre molto attento….

  3. Alessio Says:

    Sei proprio trand Luciano caro!

  4. Alessio Says:

    … acronimo della cultura evenemenziale Parigina, da non confondere con l’ormai insignificante TREND della cultura invasiva dell’Impero moderno.
    In muranisu si potrebbe tradurre con “u ruppiscatule”.

    Non è chiedi troppo ma soltanto un MIRACOLO!

  5. Giuseppe Says:

    Penso che dal restauro dei segni fascisti possa forse scaturire un caso mediatico…..negativo. Qualora il CASO mediatico non nascesse, Morano resterebbe un paese desolato, poco emancipato e con i segni fascisti ben restaurati. Non sarebbe il caso di concentrare gli sforzi in maniera migliore, magari dando precedenza a situazioni più urgenti e più funzionali al turismo sostenibile?

  6. Luciano Says:

    Caro Giuseppe sono ben lieto di ricevere commenti non in linea con le mie idee, e come vedi li pubblico senz acensura alcuna, mi piacerebbe però avere delle idee concrete, a basso costo ed alto valore aggiunto, tu cosa proponi?

  7. Giuseppe Says:

    Caro Luciano,

    penso che il restauro dei segni, come tutti i restauri, abbia i suoi alti costi. Per quanto riguarda il valore aggiunto, non credo che l’operazione ne abbia; non per le idee politiche, ma per l’effetto mediatico che è e rimane una scommessa. Proposte: valorizziamo al meglio ciò che abbiamo.

  8. Francesco Says:

    Morano, centro storico di notevole valore, merita di essere ristrutturato per conservarlo ai posteri. I segni lasciati dall’avincendarsi dei vari regimi fanno parte della vita del paese e come tali alcuni meritano di essere recuperati assieme all’immenso patrimonio.

  9. lucianoB Says:

    Buon giorno
    Ho trovato il sito, cercando informazioni sulla Beretta 6,35 e lo trovo interessante e divertente.
    A favore del tentativo di restauro conservativo di una pagina della nostra storia, segnalo il volume di Ariberto Segàla “I muri del Duce” ed. Arca ,2001
    Buon lavoro!

  10. Claudio Says:

    caro LucianoB, purtroppo il volume da Lei citato arriva a tutt’altre conclusioni, rispetto alla legittima ed intelligente questione sollevata dal dott. Mastrascusa. Rimane comunque un’opera seminale sull’argomento, che intendo riprendere e pubblicare aggiungendovi informazioni e testimonianze alternative. Il mio intento si sposa perfettamente con le intenzioni manifestate in questo sito, ed al proposito vi segnalo altri due siti molto interessanti su questo tema: scrittemussolini.com ed il gruppo su flicr “italian wall slogans” a questo indirizzo:http://www.flickr.com/groups/838700@N22/pool/
    Buona lettura!
    Claudio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...